Seguici su

Cronaca

Modena, uccide la moglie e si costituisce ai Carabinieri con il corpo nel furgone

Pubblicato

in

Carabinieri Roma pixabay

Un uomo di 48 anni si è presentato la scorsa notte al comando dei carabinieri di Modena con il cadavere della moglie, una donna di 40 anni di origine russa, nel furgone. L’uomo è stato arrestato in quasi flagranza per omicidio aggravato. La donna è stata trovata nel bagagliaio con un sacchetto di plastica nero sul capo e una cintura stretta attorno al collo. Il 48enne è attualmente in carcere, in attesa dell’udienza di convalida. L’omicidio sembra essere legato a una disputa sui figli: la vittima aveva avviato una procedura legale in Austria per ottenere l’affidamento prevalente dei due figli minori.

Nel maggio dello scorso, la giustizia austriaca aveva deciso per la collocazione prevalente presso la madre e il diritto di visita del padre. A gennaio 2024, l’uomo aveva presentato ricorso al tribunale civile di Modena contestando la giurisdizione austriaca. Il tribunale modenese aveva assunto la causa a maggio 2024 sulla questione della competenza territoriale, ritenendo valida la decisione del giudice austriaco. A febbraio 2023, la donna aveva chiesto l’affidamento esclusivo dei figli al tribunale di Innsbruck.

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795