Seguici su

Cronaca

Albania, pronto l’hotspot per i migranti: sarà sotto il controllo dell’Italia

Pubblicato

in

Bandiera Albania Ue pixabay

“La struttura è pronta, ieri sono stati ultimati i lavori ed è passata sotto la gestione italiana”. Lo ha confermato Sander Marashi, direttore del porto di Shengjin,a circa 70 chilometri da Tirana dove è stato allestito l’hotspot destinato alle procedure di ingresso e prima accoglienza dei migranti, come previsto dal protocollo fra Italia e Albania, e dove sono attesi la premier Giorgia Meloni e il primo ministro albanese Edi Rama.

Nei 4mila metri quadri circa in cui sono stati collocati dei container per l’accoglienza dei migranti e gli uffici per le autorità italiane, ha spiegato Marashi, “potranno arrivare 200 persone per volta, che poi saranno trasferite a Gjader, la struttura per il trattenimento per le procedure di verifica dei requisiti di permanenza in Italia e di rimpatrio”. Una volta in funzione l’hotspot, è sicuro il direttore, “non ci saranno problemi per il funzionamento delle altre aree dello scalo”.

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795