Seguici su

Cronaca

Istat, più della metà degli italiani è soddisfatta del sistema giudiziario

Pubblicato

in

Istat

Secondo un report dell’Istat del 2023, quasi 6 milioni di persone sono state coinvolte in cause civili, principalmente legate a questioni familiari e lavorative. Il 54,2% dei partecipanti si ritiene soddisfatto del sistema giudiziario, con una maggiore soddisfazione tra le donne e chi ha un livello di istruzione inferiore. Tuttavia, solo il 28% conosce i costi economici del processo al momento dell’avvio, e circa 900 mila persone hanno rinunciato a cause civili a causa dei costi elevati.

La soddisfazione varia a livello geografico, con il Nord-Ovest che registra il 59,7% di soddisfatti, mentre le Isole solo il 47,7%. La soddisfazione diminuisce con l’aumento del livello di istruzione e differisce leggermente tra le diverse professioni, con le casalinghe che risultano più soddisfatte (61,6%) e i lavoratori in proprio e gli studenti meno (46,8% e 46,3%).

Le soluzioni alternative delle controversie sono conosciute dal 44,3% della popolazione, con la mediazione civile nota al 38%. Tuttavia, l’utilizzo di queste soluzioni rimane limitato, con solo il 7,1% dei cittadini che ne ha fatto uso. Le Adr sono più conosciute tra chi ha un livello di istruzione elevato e nel Nord del paese.

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795