Seguici su

Cronaca

Sicilia, scoperto dai Carabinieri un giro di tangenti per appalti in diversi comuni

Pubblicato

in

Carabinieri Palermo da X Twitter

I Carabinieri di Palermo hanno scoperto un nuovo caso di corruzione che coinvolge funzionari pubblici di diversi Comuni siciliani. Sarebbero stati corrotti con gioielli, denaro, olio, panettoni e promesse di lavoro per favorire vincite d’appalto, accelerare pratiche e ottenere rimborsi. L’indagine, guidata dalla Procura di Palermo, ha portato a tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, sei misure di arresti domiciliari e tre sospensioni.

Tra gli arrestati ci sono il legale rappresentante della cooperativa Nido d’Argento, dipendenti della stessa cooperativa e vari pubblici ufficiali, tra cui un dirigente del distretto socio sanitario di Agrigento e il presidente dei vigili urbani della Città dei Templi. Altri indagati sono stati sospesi dall’esercizio del pubblico ufficio. Le accuse vanno dall’associazione finalizzata alla corruzione alla turbata libertà degli incanti.

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795