Seguici su

Economia

Istat, nel 2023 il risparmio delle famiglie al minimo storico: diminuisce il potere d’acquisto

Pubblicato

in

Banconote soldi euro portafogli pixabay

Nel 2023, le famiglie italiane hanno registrato un aumento delle imposte correnti pagate, pari a 24,6 miliardi di euro (+10,7% rispetto al 2022), principalmente dovuto alla crescita dell’Irpef (+10,2%) e delle ritenute sui redditi da capitale e sul risparmio gestito (+23,0%), come riportato dall’Istat. Nel complesso, il saldo degli interventi redistributivi nel 2023 ha sottratto alle famiglie 118,8 miliardi di euro, aumentando di 16,5 miliardi rispetto al 2022. Per quanto riguarda le imprese, le imposte sulla produzione hanno registrato un aumento di 2,2 miliardi di euro (+7,5%).

Inoltre, nel 2023 il reddito disponibile delle famiglie è aumentato del 4,7%, tuttavia, al netto dell’inflazione, il loro potere d’acquisto è diminuito dello 0,5%. La spesa per consumi finali è cresciuta del 6,5%, mentre la propensione al risparmio delle famiglie è scesa al 6,3%, dal 7,8% del 2022, raggiungendo il minimo dal 1995. Questi dati emergono dalla pubblicazione dell’Istat sui Conti economici nazionali per settore istituzionale. Il tasso di investimento delle famiglie si è attestato al 9,0% (rispetto al 9,2% del 2022), mentre il tasso di profitto delle imprese è sceso al 44,8% (rispetto al 45,4% del 2022), nonostante la crescita del valore aggiunto del 6,2%.

Infine, nel 2023 le imprese italiane hanno continuato a beneficiare di importanti misure a sostegno dell’attività produttiva, ricevendo 23,8 miliardi di euro di contributi alla produzione (-12,1% rispetto al 2022) e 31,4 miliardi di euro di contributi agli investimenti, di cui una parte significativa è relativa al Piano Transizione 4.0. L’Istat ha reso noto che il totale degli aiuti erogati, sia dall’Italia che dalle istituzioni europee, ammonta a 55,2 miliardi di euro.

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795