Seguici su

Sanità

Gimbe: in Italia 2 milioni di persone non curano la salute per motivi economici

Pubblicato

in

Dottore medico

Nel 2022, la spesa sanitaria sostenuta direttamente dalle famiglie italiane, nota come ‘out of pocket’, si attesta a circa 37 miliardi di euro. In media, oltre 25,2 milioni di famiglie hanno speso per la salute circa 1.362 euro, registrando un aumento di oltre 64 euro rispetto al 2021, che raggiunge i 100 euro per il Centro-Sud.

Inoltre, 4,2 milioni di famiglie hanno ridotto le spese per la salute, principalmente nel Sud. Più di 1,9 milioni di persone hanno rinunciato a cure sanitarie per ragioni economiche, mettendo a rischio la salute di oltre 2,1 milioni di famiglie indigenti. Questi dati emergono dall’analisi della Fondazione Gimbe, basata su dati Istat.

Secondo Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, tre considerazioni emergono da queste analisi. Primo, la spesa ‘out-of-pocket’ sottovaluta le mancate tutele pubbliche a causa delle difficoltà economiche delle famiglie. Secondo, questi fenomeni sono più comuni nelle regioni del Mezzogiorno, dove l’erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza è carente. Infine, l’aumento della povertà coinvolge oltre due milioni di famiglie e richiede politiche urgenti per contrastarla, al fine di garantire un tenore di vita dignitoso e ridurre le diseguaglianze nell’accesso alle cure sanitarie, specialmente nel Mezzogiorno.

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795