Seguici su

Cronaca

Roma, la Procura chiede il rinvio a giudizio per Sgarbi per reati fiscali per l’acquisto di un quadro

Pubblicato

in

Vittorio Sgarbi vista

La Procura di Roma ha richiesto il rinvio a giudizio per l’ex sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, contestandogli debiti con l’Agenzia delle Entrate per circa 715mila euro. Sgarbi è accusato di aver acquisito un dipinto nel 2020 all’asta, facendo figurare la compagna come acquirente e utilizzando denaro di terzi per mettere l’opera al riparo da eventuali azioni fiscali. In risposta, Sgarbi ha definito l’accusa “inspiegabile” e ha dichiarato che il dipinto è stato un regalo per la sua fidanzata, sottolineando che ha sempre pagato le tasse e ha fatto tutte le dovute formalità notarili. Ha aggiunto che i fondi per l’acquisto non erano suoi, ma di un donatore, e ha espresso fiducia nelle sue difese legali.

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795