Seguici su

Europa - Mondo

Guerra in Ucraina, bombardate centrale nucleare di Zaporizhzhia ed idroelettrica del Dnipro

Pubblicato

in

Zaporizhzhia Centrale nucleare Ucraina wikimedia commons

Secondo i media di Kiev, il ministro dell’Energia Herman Galushchenko ha reso noto sui social che l’esercito russo ha lanciato durante la notte il più massiccio attacco alle infrastrutture energetiche ucraine dall’anno scorso. L’obiettivo di questo attacco non è solo di causare danni, ma anche di riprovare, come l’anno precedente, a provocare un collasso del sistema energetico del Paese. Gli impianti di produzione di energia, i sistemi di trasmissione e distribuzione sono stati colpiti e danneggiati nelle regioni orientali, nord-orientali e centrali, provocando blackout in diverse zone. La centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande d’Europa, è sull’orlo del blackout in seguito a un attacco missilistico russo che ha disconnesso la linea aerea esterna che la collega al sistema energetico unificato dell’Ucraina.

Secondo quanto riportato dalla società per l’energia atomica di Kiev, Energoatom, una situazione del genere rappresenta un grave rischio di emergenza, poiché se la comunicazione con la rete elettrica dovesse essere interrotta, la centrale rischierebbe un altro blackout. L’esercito russo ha bombardato anche la centrale idroelettrica del Dnipro, causando il blocco della circolazione sul ponte stradale della diga. Il consigliere del sindaco di Mariupol, Pyotr Andryushchenko, ha segnalato che un missile russo ha colpito un filobus pieno di operai che attraversava la diga, causando numerose persone ferite. Il capo del dipartimento di polizia di Zaporizhzhia, Ivan Fedorov, ha dichiarato alla tv nazionale che “dalle 4 del mattino, i russi hanno colpito le infrastrutture civili, causando molti danni”, secondo quanto riportato da Ukrainska Pravda.

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795