Seguici su

Tutte le notizie

Giornata Mondiale dell’Obesità, oltre un miliardo di persone coinvolte

Pubblicato

in

Bilancia sovrappeso obesità pixabay

Una recente analisi globale pubblicata sulla rivista The Lancet in occasione della Giornata Mondiale dell’Obesità del 4 marzo rivela che oltre un miliardo di persone nel mondo soffrono di obesità, indicando la portata di un vero e proprio fenomeno epidemico. Nel dettaglio, i dati del 2022 riportano 159 milioni di bambini e adolescenti obesi e 879 milioni di adulti, con una tendenza all’aumento costante, secondo gli autori della ricerca.

Il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, sottolinea l’importanza di prevenire e gestire l’obesità fin dalla prima infanzia, attraverso dieta, attività fisica e cure adeguate, se necessario. Egli richiama anche alla necessità di un impegno congiunto tra governi, comunità e settore privato, che deve assumere la responsabilità degli impatti sulla salute dei loro prodotti.

In Italia, la problematica dell’obesità infantile è particolarmente sentita, posizionando il paese al quarto posto in Europa per la prevalenza di sovrappeso e obesità, come evidenziato dall’ultimo rapporto dell’Ufficio Europeo dell’OMS. L’associazione tra obesità e rischio di diabete aggiunge ulteriore preoccupazione, con il presidente della Società Italiana di Diabetologia, Angelo Avogaro, sottolineando che un bambino obeso ha il 75%-80% di probabilità di diventare un adulto obeso ad alto rischio di diabete.

Il termine ‘diabesità’ evidenzia la stretta correlazione tra obesità e diabete. Majid Ezzati, primo autore della ricerca dell’Imperial College di Londra, sottolinea la preoccupazione per l’aumento dell’obesità tra bambini e adolescenti, sottolineando la necessità di migliorare la disponibilità di cibi sani e nutrienti a livello globale.

I dati riportati sulla rivista indicano un aumento significativo dell’obesità tra bambini, adolescenti e adulti dal 1990 al 2022, con una quadruplicazione percentuale tra ragazze e ragazzi. L’obesità tra bambini e adolescenti è passata da 31 milioni nel 1990 a quasi 160 milioni nel 2022. Nello stesso periodo, l’obesità negli adulti è salita da 195 milioni a quasi 880 milioni, mentre la popolazione sottopeso è notevolmente diminuita.

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795