Seguici su

Economia

Fitto: sul Pnrr non parliamo più di tagli, la spesa aumenterà

Pubblicato

in

Raffaele fitto vista

Il ministro degli Affari europei, Raffaele Fitto, ha affrontato il tema della spesa delle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), sottolineando le sfide e i progressi compiuti fino ad oggi. Ha dichiarato che, nonostante le difficoltà, si stanno ottenendo risultati concreti e che nei prossimi mesi ci si aspetta un ulteriore aumento della spesa.

Fitto ha evidenziato che nel periodo 2021-22 sono stati spesi 24 miliardi di euro, mentre nel 2023 sono stati spesi 21 miliardi, per un totale di 45 miliardi. Ha invitato a considerare questi dati in percentuale rispetto ad altri Paesi. Ha attribuito parte del ritardo nella spesa al sistema di monitoraggio Regis, che va implementato, e al fatto che molti interventi devono ancora essere caricati sulla piattaforma.

Ha ribadito che nel Decreto Legge PNRR sono stati finanziati tutti gli interventi previsti, senza tagli. Ha specificato che non ci sono stati tagli nella sanità dopo la revisione del piano: i 15 miliardi destinati alla missione salute sono rimasti tali, ma alcuni progetti sono stati spostati fuori dal PNRR e finanziati tramite altre fonti.

Fitto ha chiarito che per mantenere l’importo del PNRR, alcuni progetti sono stati sostituiti con altri interventi, come la telemedicina e l’assistenza domiciliare integrata. Ha sottolineato che le risorse originali per la sanità sono ancora disponibili, ma che il governo garantirà la copertura finanziaria per le Regioni che hanno esaurito le risorse precedentemente allocate.

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795