Seguici su

Tutte le notizie

Elezioni Usa 2024, Trump: “É stato davvero un Super Tuesday”

Pubblicato

in

Donald Trump pixabay

Donald Trump e Joe Biden conquistano una vittoria schiacciante nel Super Tuesday, la massiccia giornata delle primarie negli Stati Uniti che ipoteca le nomine e quindi una possibile rivincita nelle elezioni di novembre. Tuttavia, entrambi mostrano le proprie vulnerabilità. Nikki Haley, la concorrente repubblicana del magnate, gli nega una vittoria totale strappandogli a sorpresa lo stato liberal del Vermont, ottenendo così il secondo successo dopo la capitale. Haley continua a resistere, attrarre un solido seguito di elettori moderati o indipendenti che potrebbero influenzare le chance di Trump nelle elezioni generali, specialmente in stati decisivi.

Anche il leader democratico perde un round, perdendo nei caucus delle isole Samoa contro un candidato locale sconosciuto, l’imprenditore Jason Palmer. Inoltre, Biden affronta la protesta del voto arabo in alcuni stati, come il Minnesota, a causa del suo sostegno ad Israele nonostante la situazione a Gaza.

Nonostante ciò, il Super Tuesday procede come previsto, con Trump e Biden che conquistano la maggior parte dei delegati in palio, compresi quelli degli stati più popolosi come California e Texas. Trump, ancora a Mar-a-Lago, dichiara in diretta tv il suo “discorso della vittoria”, vantandosi dei risultati ottenuti e attaccando Biden come “il peggior presidente di sempre”. Biden risponde duramente alle accuse di Trump, affermando che il presidente è determinato a minare la democrazia e ad approvare politiche dannose per il paese.

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795