Seguici su

Cronaca

Eco-ambientalisti, approvata legge con pene più severe per chi imbratta o deturpa monumenti

Pubblicato

in

Roma Fontana di trevi pixabay

È diventato legge il testo contro le proteste degli eco-ambientalisti. La Camera ha infatti approvato in via definitiva con 138 sì il disegno di legge di conversione del decreto che introduce sanzioni più severe per chi imbratta o deturpa beni culturali e paesaggistici. Il provvedimento, che ha come primo firmatario il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, era già stato approvato dal Senato lo scorso 11 luglio. È stato varato “un principio di rispetto per la cultura nazionale: chi deturpa, danneggia, imbratta un monumento deve risarcire lo stato per le spese sostenute per ripristinare lo stato dei luoghi”, dice il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, “Posto che come dimostra un’ampia casistica occorre spendere somme ingenti” per il ripristino, “è bene che non paghino più gli italiani ma chi si rende responsabile degli atti di danneggiamento”.

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795