Seguici su

Politica

Riforma “premierato”, La Russa: al Capo dello Stato solo poteri previsti da Costituzione. Insorge il PD

Pubblicato

in

La Russa Natale senato vista

La riforma sul premierato “lascerebbe” al Presidente della Repubblica soltanto “i compiti che i padri costituenti vollero”, ridimensionando, in qualche modo, quelli che i capi dello Stato, nel tempo, “hanno dovuto meritoriamente allargare per supplire alle carenze della politica”, ovvero quelli “non strettamente previsti dalla Costituzione”. Questo quanto affermato dal presidente del Senato, Ignazio La Russa, durante la cerimonia degli auguri di fine anno con la stampa parlamentare.

Ma il Pd insorge ed afferma che il vero obiettivo è Mattarella, come vorrebbe La Russa. “Oggi il Presidente del Senato e fondatore di Fratelli d’Italia, Ignazio La Russa, ha gettato la maschera e indicato qual è il vero obiettivo della riforma del premierato: ridurre gli attuali poteri del Presidente della Repubblica, nonostante la stragrande maggioranza degli italiani, come testimoniano i sondaggi, abbia a più riprese dimostrato di avere piena fiducia dell’operato del Quirinale.

Ragione in più dunque per contrastare in Parlamento e se sarà necessario con il referendum il premierato in salsa meloniana, pensato non certo per rispondere ai bisogni dell’Italia, ma piuttosto per demolire alla fondamenta la repubblica parlamentare e provare a limitare l’azione istituzionale di Mattarella, costantemente ancorata al pieno rispetto degli equilibri sanciti dalla nostra Costituzione”. Lo afferma Federico Fornaro, componente della Commissione Affari Costituzionali della Camera ed esponente del Pd

CLICCA PER COMMENTARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GLI ARTICOLI PIU' LETTI

©2020 Joint Srl · p.i. 03293900795